Scarpe running minimaliste Mizuno: Wave Evo Cursoris e Levitas


mizuno-wave-evo-levitas-scarpe-running-minimalisteMizuno
esce con due nuove scarpe running minimaliste, destinate a chi è alla ricerca di scarpe che si sentano il meno possibile e con drop nullo tra l’avampiede e l’area del tallone. Le Mizuno Be descritte in questo precedente post avevano una funzione diversa, servivano a rinforzare la muscolatura del piede con la loro speciale conformazione dell’intersuola. Non erano vere e proprio scarpe minimaliste per il catalogo Mizuno come sono, invece, la Mizuno Wave Evo Cursoris e la Mizuno Wave Evo Levitas. Vediamo come Mizuno ha scelto di lanciarsi nel mercato in fermento delle scarpe running  minimaliste o delle scarpeper il barefoot running, a seconda di come le si voglia chiamare.

La Mizuno Wave Evo Levitas (nella foto sopra) , tra le due scarpe running, è quella con minor potere ammortizzante, che è comunque minimo per entrambe. Ha un’intersuola spessa solo 8 millimetri e un peso inferiore ai 200 grammi. L’allacciatura è asimmetrica per rendere la calzata più naturale e far aderire al meglio la tomaia al collo del piede. L’intersuola è in gomma AP+ e il sistema Evo Wave stabilizza la scarpa senza ostacolare il movimento naturale. Mizuno consiglia questo modello a corridori leggeri che appoggiano con l’avampiede ( i midfoot runner) e non con il tallone. Sono anche adatte ai runner che da tempo utilizzano scarpe running minimaliste con capacità di ammortizzazione ridotte al minimo.

mizuno-wave-evo-cursoris-scarpe-running-minimaliste
La Mizuno Wave Evo Cursoris è molto simile, nella struttura. Anche per lei l’allacciatura è asimmetrica, il materiale usato per l’intersuola è la gomma AP+ e sono presenti il sistema Wave Evo  e gli intagli di flessione multidirezionali nella suola. La capacità di ammortizzazione è un filo superiore, perché lo spessore dell’intersuola è di 12 mm contro gli 8 della Wave Evo Levitas. 

Ora anche Mizuno ha in catalogo una serie di scarpe running minimaliste.

Foto profilo autore Luca Negri
Autore: Luca Negri
Kayaker, maratoneta e sviluppatore per il web.
Ultima modifica il 31/05/2015 alle 16:02

Articoli correlati

Lascia un commento