Instabeat: sistema di monitoraggio per il nuoto

instabeat - dispositivo monitoraggio nuotoChi corre o va in bicicletta ha a disposizione tantissimi sistemi di monitoraggio. Cosa che non accade per chi fa nuoto.

Runner e ciclisti hanno un sacco di dispositivi tra cui scegliere. Possono avere semplici cardiofrequenzimetri per monitorare la frequenza cardiaca, o scegliere un GPS se vogliono avere anche dati relativi alla velocità. Salendo appena, rispetto alla fascia entry-level, si trovano dispositivi che possono interfacciarsi con il PC per l’analisi post-allenamento.

Instabeat arriva a colmare una lacuna sotto questo punto di vista, con un dispositivo intelligente e comodo. Dopo una campagna di raccolta fondi, diversi premi vinti e più restyling, è arrivato il prodotto pronto per essere commercializzato. Ma vediamo come funziona.

Si fissa ai propri occhialini e rileva il battito cardiaco dalle tempie del nuotatore. Secondo range di frequenza che si possono personalizzare, proietta luci di diverso colore contro le lenti degli occhialini. Se la luce è verde, ci si trova nella zona del fat burning. Se si sale un po’ con l’intensità, si entra nel range di frequenza cardiaca adatto al fitness, indicato dalla luce gialle. La luce rossa è quella indicata per raggiungere le massime performance.

A secco, si potrà accedere ai dati memorizzati per trasferirli sul PC per l’analisi. Si avranno a disposizione, come parametri, le calorie bruciate, i pattern per il respiro, numero di giri e virate. Fare l’upload dei dati, permetterà di poter accedere allo storico dei dati monitorati inerenti gli allenamenti di nuoto fatti con il sistema di monitoraggio Instabeat.

Qui potete accedere al sito ufficiale di Instabeat, che si può preordinare per 139 dollari. Di seguito, il filmato di presentazione.

Foto profilo autore Luca Negri
Autore: Luca Negri
Kayaker, maratoneta e sviluppatore per il web.
Ultima modifica il 24/10/2017 alle 15:27

Articoli correlati

Lascia un commento