Cardio Fitness Polar: scopri qual è il più adatto a te!

Cardio Polar Fitness FT4I cardiofrequenzimetri Polar sono tanti e non è facile capire quale sia il più adatto alle proprie esigenze. Anche considerando solo quelli della gamma cardio per il fitness si rischia di fare confusione. Vediamo, a uno a uno, tutti i cardio della serie FT.

Partiamo dai più economici, che sono i cardio FT1, FT2, FT4 e FT7.

I primi due, i Polar FT1 e FT2 sono i più essenziali, permettono di visualizzare la FC e di impostare manualmente dei range di frequenza. Questo, per essere avvisati da un segnale acustico quando non ci si sta allenando all’intensità prevista. La frequenza cardiaca si può visualizzare in valore assoluto o percentuale. Alla fine dell’allenamento avremo i valori di frequenza cardiaca media e massima solo per l’allenamento appena concluso.

Il Polar FT4 aggiunge, alle precedenti caratteristiche, la possibilità di impostare manualmente la frequenza cardiaca massima e di avere i valori riassuntivi per gli ultimi dieci allenamenti memorizzati. Con la funzione Heart Touch si cambia la visualizzazione senza premere alcun tasto: solo avvicinando l’orologio al trasmettitore della fascia cardio. Per le zone di allenamento abbiamo anche la modalità di visualizzazione grafica.

Con il cardiofrequenzimetro Polar FT7 siamo già intorno ai cento euro di listino. Qui abbiamo l’impostazione manuale del limite superiore delle zone di allenamento. I file per memorizzare i lavori diventano 99 e ci propone un riassunto settimanale dei lavori svolti.

Sullo stesso livello di prezzo del precedente troviamo il cardio FT20, adatto a chi vuole monitorare l’impatto cardiaco della attività quotidiane. Supporta un monitoraggio h24, sette giorni su sette.

La gamma di cardio fitness Polar prosegue con i modelli FT40, FT60 e FT80,

Questi cardiofrequenzimetri Polar effettuano un conto della calorie bruciate e aiutano a svolgere un fitness test, utile a monitorare come la forma fisica migliora. Tutti si interfacciano con il PC, per non perdere i dati quando la memoria dell’orologio è piena. Gli slot per salvare gli allenamenti sono 50 per il cardio FT40 e cento per gli altri due. I cardio FT60 e FT80 sono compatibili con il sensore da scarpa S1 e con il GPS, cosa che consente di avere indicazioni sulla velocità di corsa. L’FT80 offre un’analisi dell’allenamento svolto più approfondita del Polar FT60.

Sono, quindi, cardiofrequenzimetri completi, con una buona gamma di funzionalità. Il prezzo non è più trascurabile, però. Si parte dai 129 euro di listino del Polar FT40, per arrivare ai 249 del cardio FT80.

Una particolarità della serie fitness di cardiofrequenzimetri Polar è la disponibilità di diverse colorazioni. Cosa che vale, in particolar modo per il cardio FT4.

Foto profilo autore Luca Negri
Autore: Luca Negri
Kayaker, maratoneta e sviluppatore per il web.
Ultima modifica il 24/10/2017 alle 15:21