Il simbolo di Tokio 2020 disegnato correndo con un GPS

Running Art con GPS: Tokio 2020

L’autore, l’artista o il podista, come lo si voglia chiamare, si chiama Joseph Tame ed è un maratoneta che si diletta in quella che lui chiama Running Art. Percorre strade di corsa con un GPS che tiene traccia del percorso, disegnando figure che prederanno la loro forma una volta visualizzate su Google Earth o un servizio simile.

Non nuovo, quindi, a imprese di questo tipo, si è lanciato in una nuova avventura con iPhone e un Samsung Galaxy S4 (per par condicio) con installata l’applicazione per sportivi Runkeeper e ha corso a più riprese 384 km per le vie della città in cui vive e lavora: Tokio.

Quello che doveva disegnare era il simbolo di Tokio 2020, città appena scelta come sede delle Olimpiadi. I suoi fiori e gli 83 petali richiedevano dai 2 agli 8 km ciascuno. Dopo una lunga pianificazione, ha centrato il percorso sul Palazzo Imperiale ed è partito.

Joseph Tame aveva anche disegnato, correndo, il logo della Apple come tributo a Steve Job.

Foto profilo autore Luca Negri
Autore: Luca Negri
Kayaker, maratoneta e sviluppatore per il web.
Ultima modifica il 24/10/2017 alle 15:12