New Balance, un po’ di storia

L’azienda nasce nei primi anni del ‘900 e si occupa prevalentemente della produzione di plantari e scarpe ortopediche, prestando un’attenzione particolare a chi svolgeva mansioni pesanti. Negli anni ’50 i primi atleti iniziarono a chiedere a New Balance di realizzare loro delle scarpe su misura.
Nel 1960 i prodotti per l’atletica erano la priorità per l’azienda che, a metà degli anni ’70 si era già fatta un nome a livello mondiale e la rivista Runner’s World premiò la sua New Balance 320.

L’incredibile comodità e il look senza tempo hanno reso le New Balance delle apprezzatissime sneakers.

I modelli più famosi del brand sono le New Balance 574, nate per il running a fine anni ’80, quando le intersuole erano cresciute in spessore, fino a renderle superammortizzate e comodissime. Il comfort, i colori in prevalenza sobri adatti ad un abbigliamento informale e il mix di pelle e mesh della tomaia ne hanno decretato il successo come scarpa running da indossare in ogni momento della giornata. Quello che attraeva i runner dell’epoca, erano il livello di ammortizzazione, che permetteva loro di macinare elevati chilometraggi e la tecnologia ENCAP® con funzione stabilizzante.

Le New Balance erano delle scarpe running lussuose e non certo economiche. Fu la New Balance 996 a superare per prima la soglia dei cento dollari. Erano fabbricate con qualità artigianale, che l’azienda ha sostenuto anche con due speciali serie Made In USA e Made in UK per distinguersi dai concorrenti che puntavano su di una delocalizzazione spinta della produzione. Uno dei modelli che si fregia di questa etichetta è, non a caso, la New Balance 991, che se fosse un’auto sarebbe una Rolls Royce per il comfort dato dalla tecnologia ABZORB e la cura dei dettagli. Una particolarità delle scarpe running New Balance è quella di poter scegliere non solo la lunghezza, ma anche la larghezza, quando si tratta di acquistare i suoi modelli top di gamma.

Per l’azienda l’innovazione non si è fermata agli anno ’90, ma è continuata a ritmo incalzante come per tutti i maggiori produttori del settore. Le mescole usate per l’intersuola si sono fatte più leggere. L’ultima arrivata in casa New Balance è la Fresh Foam. Oltre ad essere stati introdotti nuovi materiali, i colori si sono fatti più accesi. Il mesh delle tomaie è diventato elasticizzato e più traspirante. Gli inserti sintetici della tomaia si sono ridotti in peso e in dimensioni. Mantenendo però, la loro funzione di supporto.

L’attuale linea sportiva per il running — in senso stretto — vede come protagoniste principali la superammortizzata neutra New Balance 1080, le più sprintose New Balance 860 e New Balance 880, accanto a diversi modelli da trail running che affiancano la New Balance 910, partner perfetta per chi non da professionista si avvicina al cross.

Foto profilo autore Luca Negri
Autore: Luca Negri
Kayaker, maratoneta e sviluppatore per il web.
Ultima modifica il 23/10/2017 alle 11:04

Articoli correlati

Lascia un commento